Tel: 059.660918
Tel: 059.660918

RADIOFREQUENZA MEDICA

La tecnica moderna antiage che rassoda la pelle con il calore

La radiofrequenza medica è un trattamento che contrasta il rilassamento cutaneo e gli inestetismi del tempo stimolando la produzione di collagene in modo indolore e non invasivo attraverso il calore prodotto dalle onde elettromagnetiche ad alta frequenza.​La radio frequenza medica, a differenza di quella praticata nei centri estetici, è nettamente superiore sia in termini di risultati che di durata in quanto controllando l’intensità della corrente elettromagnetica erogata agisce in maniera più profonda nel derma.

È un trattamento veloce, adatto a tutti i fototipi che si può effettuare anche nei mesi estivi.

​A Villa Richeldi proponiamo programmi di ringiovanimento personalizzati associando l’avanguardia tecnologica della radiofrequenza medica Hyperion a trattamenti di biorivitalizzazione e peeling PRX-t33®

Sono idoneo al trattamento con radiofrequenza medica?

  • età: 30-65 anni
  • rilassamento cutaneo viso e decolleté
  • contorno del viso poco definito
  • rughe viso, collo e mani
  • esiti da acne
  • ptosi cutanea
  • rughe perioculari, periorali, glabellari, nasolabiali

Cosa devo sapere sul trattamento con radiofrequenza medica

Il numero di sedute dipende dal tipo e gravità di inestetismo che si vuole trattare, ma in media può variare da un ciclo di 4-8 sedute. Generalmente, gli effetti ottenuti con la radiofrequenza durano dai 6 ai 12 mesi, ma al fine di mantenere i risultati, raccomandiamo delle sedute di mantenimento ad intervalli regolari da concordare con il medico estetico.

 

Prima del trattamento

  • non è necessario nessun trattamento anestesiologico, ma su richiesta del paziente è possibile applicare una crema anestetica 30 minuti prima del trattamento
  • non indossare bijoux / orologi metallici

​​Dopo il trattamento

  • leggero rossore della pelle che scompare dopo qualche ora
  • ripresa immediata delle normali attività

Controindicazioni

  • gravidanza ed allattamento
  • aritmie cardiache gravi
  • presenza impianti metallici e pace maker
  • neoplasie in atto
  • patologie autoimmuni sistemiche gravi