Tel: 059.660918
Tel: 059.660918

Iperidrosi – Sudorazione Patologica

Stop al sudore eccessivo con il botulino

Quando la sudorazione è sempre eccessiva, non solo in estate. Quando l’imbarazzo per l’odore può compromettere le relazioni sociali. Quando l’uso di antitraspiranti non fa il suo effetto. La medicina estetica può aiutarti con un trattamento efficace: il botulino. Una serie di iniezioni a livello superficiale della tossina botulinica nelle zone del corpo soggette a sudorazione patologica (ascelle, mani, piedi) blocca la ghiandola sudoripara limitando la produzione di sudore.

Rapido, indolore ed efficace senza effetti collaterali.

Non tutti sono idonei al trattamento.​

Il nostro team esperto di medici chirurghi dermatologi specialisti in Medicina Estetica effettua diagnosi accurate (test di Minor o Paper Test) e si avvale delle tossine botuliniche VISTABEX® e AZZALURE® originali, purificate di tipo “A” brevettate ed autorizzate dal Ministero della Salute per garantirti un risultato di eccellenza in tutta sicurezza.

Sono idoneo al trattamento dell'iperidrosi?

Il trattamento è indicato in presenza di sudorazione patologica in:

  • Mani
  • Piedi
  • Ascelle
  • Testa

Cosa devo sapere sul trattamento dell'iperidrosi?

I risultati sono visibili già 48-72 ore dopo la seduta e durano in media 9 mesi a livello delle ascelle e 5 mesi a livello di mani e piedi.

 

​Prima del trattamento

  • non assumere due 2 giorni prima del farmaci antinfiammatori (quali ibuprofene, ketoprofene, acido acetilsalicilico) per ridurre la possibilità di sanguinamento e l’eventuale formazione di lividi.

Dopo il trattamento

  • Modesto gonfiore delle parti trattate per 3-5 ore
  • In rari casi piccoli lividi nei siti di iniezione
  • Torpore per alcune ore a livello di mani e piedi

Controindicazioni

  • Allergia ed albumina
  • Miastenia grave o della sindrome di Eaton Lambert
  • Sclerosi amiotrofica laterale (SLA) o con disordini neuromuscolari periferici, Sclerosi Multipla.
  • Malattie autoimmuni del connettivo (LES)
  • Età <18 anni
  • Gravidanza o allattamento
  • Terapia antibiotica recente con aminoglicosidi o spectinomicina